Animali, i cuccioli stimolano l’ormone del piacere nel cervello

Perdersi dentro gli occhioni di un cucciolo di gatto o intenerirsi per un piccolo di panda che starnutisce nel tentativo di spaventare la madre potrebbe essere una questione di sopravvivenza.

Un gruppo di scienziati americani ha infatti scoperto che l’uomo è istintivamente attratto da tutto ciò che somiglia a un bebè: occhi grandi, guance paffute e in generale tutte le caratteristiche ‘rotondeggianti’.

RICERCA – Alcuni studi hanno inoltre trovato che i centri del piacere del cervello si attivano quando vediamo qualcosa di ‘cuccioloso’.

Avviene infatti una scarica di dopamina, risposta simile a quando mangiamo dolci o facciamo sesso, riporta la Cnn online.

IL PERCHE’ – Tuttavia, a volte la tenerezza si esprime in modo strano, notano i ricercatori.

Succede che alcune persone vogliano schiacciare un cucciolo, oppure morsicare le guance di un bambino.

Tutte azioni apparentemente contrastanti con la dimostrazione di affetto.

Come esseri umani abbiamo in realtà una serie di comportamenti che non rispecchiano le emozioni dentro di noi, osservano gli esperti.

Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com