Sigarette, all’Italia il record di fumatori adolescenti.

In Italia la vendita di tabacchi ai minori è vietata per legge.
Il decreto legislativo entrato in vigore lo scorso febbraio prevede multe da 500 a 3 mila euro per gli esercenti pizzicati sul fatto, oltre alla sospensione della licenza per 15 giorni: in caso di recidiva la multa sale da mille a 8.000 euro, e la licenza viene revocata.
Eppure, l’Italia è il Paese europeo col più alto numero di fumatori adolescenti.
RICERCA SU 35 PAESI. Il dato emerge da una ricerca condotta nel 2015 nelle scuole di 35 Paesi (di questi 24 sono Stati Ue), tra studenti di 15-16 anni.
Se la media continentale è del 21% – si legge – «l’Italia spicca per la percentuale di consumatori di tabacco (37%)».
L’indagine riguarda l’utilizzo di sigarette, alcol e droghe ed è stata diffusa dal Centro europeo per il monitoraggio della dipendenza dalle droghe (Espad).
Il nostro Paese è seguito da Bulgaria e Croazia (33%), mentre Islanda (6%) e Norvegia (10%) hanno le percentuali più basse.
L’Italia è in controtendenza anche per l’età in cui si accende la prima sigaretta. Se nei 35 Paesi la percentuale di coloro che lo fanno prima dei 13 anni è ampiamente scesa, «Cipro, Francia, Italia e Romania rappresentano un’eccezione», evidenzia lo studio. Il 21% degli studenti ha fumato sigarette nel mese precedente l’intervista, quasi il doppio della media dei 35 Paesi (12%).
IL 71% DEI FUMATORI INIZIA DA GIOVANISSIMO. Il tutto in un Paese in cui a fumare è il 22% della popolazione (dati raccolti dell’Istituto superiore di sanità riferiti al 2016), per un totale di 11,5 milioni di persone e una media di 13 sigarette al giorno. E se è vero che la fascia d’età dove il consumo è maggiore è quella tra i 25 e i 44 anni (24,1% tra le donne, 31,9% tra gli uomini), per il 71,1% dei fumatori la prima bionda è arrivata tra i 15 e i 17 anni, mentre il 13,8% ha iniziato prima dei 15 anni.
Perché lo si fa? Prevalentemente per far parte del ‘branco’. Il 60,7%, infatti, comincia perché influenzato da amici o compagni di scuola.

Lascia un commento

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com