Studio UE: evitabile una morte su tre.

In tutto sono state 575mila le morti che si sarebbero potute evitare nel 2015.

Le percentuali più elevate di decessi evitabili in Romania (48,6%) e Lettonia (47,5%), seguite da Lituania (47,0%) e Slovacchia (44,2%).

La quota era inferiore a un quarto in Francia (23,6%) e tra il 25% e il 30% in Belgio (26,0%), Danimarca (26,6%), Paesi Bassi (28,1%) e Polonia (29,9%).

L’Italia è al 32% dei decessi evitabili rispetto alla media Ue del 33,1 per cento.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com